Meeting della rinascita

Social web

Condividi

Powered by CoalaWeb
Share this post
FaceBook  Twitter  

Il Maestro Domenico Gatti ha vinto il torneo di dama del "Meeting della rinascita"
La competizione si è svolta sabato 1° giugno 2013 a Crevalcore

Si è disputato nel pomeriggio di sabato 1° giugno 2013 nella sede del Circolo socio-culturale di Viale Caduti della via Fani a Crevalcore il torneo open di dama italiana del "Meeting della rinascita", la manifestazione sportiva promossa nell’ambito del progetto “Nolympic Sporting Games”. L’iniziativa progettuale si pone l’obiettivo di far conoscere e sviluppare le discipline non olimpiche attraverso meeting che possano dare lustro anche ai luoghi che le ospitano con settimane di festa e sport.

Per questo la prima edizione del raduno si è svolto dal 24 maggio al 2 giugno 2013 nelle zone duramente colpite dal scisma del 2012 per sostenere il rilancio del comprensorio, per “scelta” del Comitato regionale del CONI e della Regione Emilia – Romagna.
• Meeting della rinascita
Il "Meeting della rinascita" ha avuto come teatro di svolgimento l’area di cinque Comuni collocati ai confini delle province di Bologna, Ferrara e Modena ed epicentro del terremoto; sono stati coinvolti nella provincia di Bologna: Crevalcore e Pieve di Cento, a Ferrara: Cento e Sant'Agostino ed a Modena: Finale Emilia. La cerimonia di apertura si è svolta a Crevalcore venerdì 24 maggio 2013; nella giornata di sabato è intervenuta Josefa Idem, Ministro dello sport e campionessa plurimedagliata di canoa. Complessivamente al "Meeting della rinascita" hanno partecipato circa tremila atleti, di 18 discipline sportive non olimpiche; è stato pienamente centrato l'obiettivo della manifestazione: di attirare l'attenzione sulla situazione della pratica sportiva nell'area del cratere e parlare degli sport non olimpici. I mass media nazionali hanno dato ampio risalto al programma della kermesse organizzata dal Comitato organizzatore locale dei “Nolympic Sporting Games”, che ha visto lo svolgimento di competizioni di campionato e dimostrative.
• La Federdama del progetto “Nolympic Sporting Games”
La Federazione Italiana Dama nell’organizzare il torneo open a Crevalcore ha condiviso gli sforzi del comitato organizzatore per evidenziare che il gioco della dama è una specialità sportiva portatrice di valori socialmente preziosi con un forte legame con le tradizioni popolari nazionali e locali. La manifestazione damistica organizzata dalla FID è stata onorata dalla qualificata partecipazione di giocatori appartenenti ai seguenti sodalizi dell’Emilia-Romagna: “CD Castelletto” di Parma, Circolo Damistico “Giovanni Falcone” di Zola Predosa e “Gnarro Jet Mattei Dama” di Bologna. Al torneo si sono iscritti anche giocatori non tesserati di Crevalcore, ma soprattutto durante la gara alle damiere messe a disposizione del pubblico si sono alternati molti giovani frequentatori del Circolo crevalcorese. Questo approccio al gioco con le pedine, nel contorno della manifestazione damistica ufficiale, ha dimostrato ancora una volta che la presenza strutture di base della FID radicate nel territorio sarebbero “appetibili” a persone di tutte le fasce di età. La presenza dello sport della dama nei diversi comprensori passa attraverso la passione di dirigenti disponibili ad animare le realtà sociali locali; nel contorno del meeting crevalcorese da segnalare la presenza anche di numerosi ragazzi di famiglie di origine non italiana.
• La cronaca della gara di dama
Il posto più alto del podio è andato al Maestro Domenico Gatti, il giocatore che negli ultimi anni ha dominato la scena damistica dell’Emilia- Romagna; va rimarcato che il damista del “CD Castelletto” nel Campionato italiano disputato nel novembre 2011 nella città ducale aveva conquistato il titolo tricolore nel 2° gruppo, staccando tutti gli avversari di ben tre lunghezze. La competizione è stata mirabilmente arbitrata da Cosimo Crepaldi, Direttore di Gara della Federdama. La piazza d’onore del torneo è stata appannaggio di Mirella Zappalà, anima del Circolo Damistico “Giovanni Falcone” di Zola Predosa ed ancora una volta ha evidenziato la propria forza; infatti a livello nazionale è la seconda rappresentante del gentil sesso nella Classifica Elo Rubele della Dama Italiana. Il terzo gradino del podio è stato conquistato proprio da Cosimo Crepaldi che ha dimostrato ancora una volta il proprio valore agonistico in questa manifestazione damistica aperta a tutti.
• La cerimonia di premiazione della manifestazione damistica
Al termine della gara i vincitori sono stati premiati da Carlo Cortesi, esponente del sodalizio damistico della città di Maria Luigia, la struttura associativa che ha “fatto” la storia del movimento damistico emiliano - romagnolo. Hanno presenziato alla cerimonia: Mauro Fizzoni, Presidente del Comitato organizzatore “Nolympic Sporting Games” e Componente della Giunta del Comitato regionale del CONI; Floriano Roncarati, Vicedelegato regionale della FID.
• Lo sport presenti ai "Nolympic Sporting Games" si fondano sulla partecipazione amatoriale
La presenza della Federazione Italiana Dama ha dimostrato che il gioco con le pedine e gli altri sport presenti ai "Nolympic Sporting Games", sono intergenerazionali, promuovono una competizione amichevole e leale, si fondano sulla partecipazione amatoriale, non subiscono la logica speculativa degli sport professionistici e consentono la partecipazione competitiva anche dei disabili. Il "Meeting della rinascita" ha rappresentato il primo rendezvous nell’ambito del progetto “Nolympic Sporting Games”, il Comitato organizzatore punta ad organizzare nel 2014 a Bologna il “1° Meeting Nazionale degli sport non olimpici” e nel 2015, probabilmente in Romagna, una manifestazione di respiro internazionale e la partecipazione all’Expo internazionale di Milano.

Classifica finale:
1° Gatti Domenico (CD Castelletto Parma)                 p. 9
2° Zappalà Mirella (Circolo Damistico Giovanni Falcone Zola Predosa)     p. 7
3° Crepaldi Cosimo (Ferrara)                         p. 7
4° Brini Carlo (Circolo Damistico Giovanni Falcone Zola Predosa)     p. 7
5° Roncarati Floriano (Gnarro Jet Mattei Dama Bologna)         p. 5


Le foto allegate:
• FID tesserati da sx Alessandro Vecchi (Gnarro Jet Mattei Dama Bologna) – Carlo Cortesi (CD Castelletto Parma) – Carlo Brini (seduto CD Falcone Zola Predosa) - Domenico Gatti (CD Castelletto Parma) – Floriano Roncarati (Vicelegato regionale FID) - Cosimo Crepaldi (Direttore di Gara della Federdama) – Mirella Zappalà (CD Falcone Zola Predosa) – Christian Citraro (Gnarro Jet Mattei Dama Bologna)
• Il podio dei vincitori da sx Floriano Roncarati (Vicedelegato regionale FID) - Mirella Zappalà (2° classificata) - Domenico Gatti (vincitore della gara) - Cosimo Crepaldi (terzo classificato) – Carlo Brini (quarto classificato)
• Cortesi – Gatti – Crepladi da sx Carlo Cortesi (esponente del CD Castelletto) - Domenico Gatti (vincitore della gara) - Cosimo Crepaldi (Direttore di gara FID)

  • Cortesi - Gatti - Crepaldi
  • FID tesserati
  • Il podio dei vincitori

Simple Image Gallery Extended



Info: Floriano Roncarati
Vicecapo Ufficio stampa FID
Cell. 338/28.18.588
E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Rubriche